Cronaca

Cassano allo Ionio, donna incinta uccisa in casa. Il marito ha confessato

La donna sarebbe morta per un trauma cranico causato da un oggetto contundente. Era la sorella dell'uomo ucciso sempre a Cassano allo Ionio insieme al nipotino Cocò

Cassano allo Ionio – Tremendo fatto di cronaca proveniente da Cassano allo Ionio, nel Cosentino. Una donna di 40 anni, Romina Iannicelli, è stata uccisa nella casa in cui viveva con il marito. La donna era incinta. Proprio il marito, Giovanni De Cicco, ha confessato l’omicidio al termine dell’interrogatorio a cui è stato sottoposto nella caserma dei carabinieri. L’uomo è risultato da subito irreperibile, ma poi si è presentato dai carabinieri con l’avvocato ed è stato arrestato. Il cadavere della donna è stato trovato da alcuni familiari che avevano un appuntamento con lei e dalla prima ispezione cadaverica scaturisce che sarebbe morta per un trauma cranico causato da un oggetto contundente.

Il 48enne arrestato avrebbe detto che era sotto l’effetto di droga quando ha ucciso la moglie, una dichiarazione che gli investigatori hanno preso con le molle e sulla quale sono in corso degli accertamenti. Non ancora chiaro il movente del delitto, maturato in un contesto di degrado.

La donna era la sorella di Giuseppe Iannicelli, l’uomo ucciso a colpi di arma da fuoco sempre a Cassano allo Ionio il 16 gennaio 2014 insieme al nipotino di tre anni, Cocò, e alla compagna marocchina Ibtissam Touss. La parentela con Iannicelli comunque non viene considerato un elemento collegato all’omicidio, che secondo gli inquirenti sarebbe l’ennesimo caso di femminicidio.

Tags

Articoli correlati