Cronaca

Caso Cucchi, ancora “intimidazioni e depistaggi”: la denuncia del legale della famiglia

L'avvocato: "Stanno emergendo fatti inquietanti e gravi"

Il legale della famiglia Cucchi denuncia in aula le pressioni e i depistaggi che continuano a verificarsi a margine del processo. “Stanno emergendo fatti inquietanti e gravi”, ha dichiarato. “Testimoni che vengono avvicinati, depistaggi che si stanno protraendo nel tempo e continuano mentre è in corso questo procedimento”. È quanto ha affermato in aula l’avvocato Fabio Anselmo, legale della famiglia di Stefano Cucchi, in riferimento agli sviluppi dell’indagine sui falsi.

“Possiamo anche voltarci dall’altra parte e dire che saranno oggetto di altri procedimenti ma esprimo tutto il mio rammarico rispetto alla reiterazione di questi episodi in queste forme illecite e inaccettabili in uno stato di diritto” ha aggiunto. Il riferimento dell’avvocato Anselmo è anche alle presunte pressioni dei vertici dei carabinieri relativi al pestaggio del giovane geometra morto nell’ottobre del 2009 a Roma.

Tags

Articoli correlati