CronacaPrimo Piano

Orrore a Caserta, giovane seviziato per vendetta: ecco cos’è successo

Un uomo di 31 anni ha vissuto ore di terrore nel casertano

Tre uomini, tre fratelli, hanno prelevato un uomo di 31 anni a Villa Literno, Caserta, minacciandolo con una pistola. L’uomo è stato portato in un terreno in campagna con una corda al collo, quindi i tre aguzzini lo hanno legato al tronco di un albero con dello scotch e lo hanno picchiato violentemente: botte, calci, pugni e colpi alla tempia con il calcio della pistola. I tre hanno poi deciso di sottrargli il cellulare e le chiavi della vettura, quindi lo hanno liberato minacciando di essere pronti a legarlo a un’auto e trascinarlo per il paese nel caso si fosse rivolto ai carabinieri per sporgere denuncia.
Subito dopo essersi liberato il giovane ha chiesto aiuto e si è fatto accompagnare in ospedale: i tre sono stati denunciati per sequestro di persona e lesioni personali.

La ragione della folle aggressione sarebbe un falso profilo Instagram creato dalla vittima con la foto ‘taroccata’ di uno dei tre con una parrucca in testa.

Tags

Articoli correlati