Cronaca

Capitano Ultimo, accolto il ricorso: avrà la scorta

Il ministero dell'Interno aveva annullato la sua protezione

Il colonnello Sergio De Caprio, il Capitano Ultimo che arrestò Totò Riina, avrà la scorta: il Tar del Lazio ha infatti sospeso in via cautelare il provvedimento con cui il ministero dell’Interno aveva annullato la sua protezione nel settembre 2018.

I giudici hanno accolto il ricorso presentato dal legale Antonino Galletti: «Le nostre ragioni sono state accolte in sede d’urgenza e questo dimostra che il colonnello De Caprio vive in una condizione di pericolo concreto», ha detto l’avvocato.

Tags

Articoli correlati