CronacaItalia

Cannabis, sequestrata piantagione nell’Aspromonte. Come veniva nascosta

Oltre alla rigogliosa piantagione, presente un intero sistema di irrigazione

La piantagione di cannabis è stata trovata rigogliosa e in perfetto stato all’interno della zona protetta interna al Parco Naturale dell’Aspromonte, a circa 1.200mt di altezza, estesa su un’area scoscesa nascosta dalla fitta vegetazione boschiva difficilmente raggiungibile anche a piedi.
La coltura di cannabis era innaffiata mediante un sistema di irrigazione a goccia, costituito da tubi di gomma in pvc per un totale complessivo di circa 3 km, di valvole apertura/chiusura regolate da temporizzatori elettronici e di un serbatoio di raccolta dell’acqua.
Le Fiamme Gialle di Melito Porto Salvo, con l’ausilio degli elicotteri della componente Aeronavale del Corpo per la precisa identificazione dell’area, hanno individuato e sottoposto a sequestro l’intera coltivazione prossima alla raccolta.
Tags

Articoli correlati