Cronaca

Caldaia difettosa, baby calciatori intossicati da monossido di carbonio

Squadra e allenatore dimessi dopo aver passato la notte in camera iperbarica

Un’intera squadra di giovani calciatori di Matelica è rimasta intossicata da monossido di carbonio, dopo il consueto allenamento. I ragazzi di 12-13 anni hanno accusato malesseri come mal di testa, nausea, sonnolenza, perdita dei sensi. Anche l’allenatore è rimasto intossicato.

I ragazzi sono stati trasportati all’ospedale di Fabriano ad Ancona e al materno-infantile Salesi per poi essere inviati al Centro “Iperbarica Adriatica” di Fano dove hanno trascorso la notte per un intervento urgente di ossigenoterapia. Oggi i ragazzi sono stati dimessi.

Il locale era saturo di monossido di carbonio a causa di un guasto alla caldaia. Sul posto i tecnici del Comune, i vigili del fuoco e i carabinieri.  Il sindaco Alessandro Delpriori ha vietato l’uso della struttura.

Tags

Articoli correlati