CronacaPrimo Piano

Cagliari, usava videogiochi per adescare bambini di 10 anni

Arrestato il 28enne in un blitz della Polpost: in casa materiale pedopornografico

Adescava bambini utilizzando le chat presenti nelle piattaforme delle consolle di videogiochi. L’uomo di 28 anni, residente a Cagliari, prima conquistava l’amicizia dei bambini poi gli chiedeva di inviare foto nudi o in cui mostrassero parti intime. Due i bambini, dell’età di 10 anni, finiti nella sua trappola. Le mamme dei bambini, una volta scoperte le chat sulle consolle, hanno denunciato il fatto.
L’uomo è stato arrestato dagli agenti del Compartimento della polizia postale di Cagliari. L’accusa è di detenzione di materiale pedopornografico, pornografia minorile e adescamento di minorenni.

È la prima volta in Italia che viene arrestato un uomo che utilizzava le chat delle consolle per adescare minori e recuperare materiale pedopornografico.

Tags

Articoli correlati