Cronaca

Bullismo, dodicenni indagati a Piacenza: sulla chat il gruppo “Noi ti odiamo”

Sono accusati di violenza privata, minacce e diffamazione

A Piacenza sette studenti di 12 anni sono indagati per atti di bullismo nei confronti di una compagna di classe. Presa di mira con insulti pesanti, la ragazzina era anche stata coinvolta in un gruppo su WhatsApp dal titolo “Noi ti odiamo”. I componenti del gruppo sono accusati di violenza provata continuata, minacce e diffamazione ma, poiché tutti i componenti del gruppo hanno meno di 14 anni, la loro posizione verrà archiviata. Il loro comportamento ha provocato così tanta ansia nella giovanissima vittima, presa in giro anche per una malattia invalidante di cui è affetta, da farla ammalare.

Tags

Articoli correlati