Cronaca

Bit Digital, al via edizione di rilancio per il turismo

RHO, 09 MAG – Il mondo ha perso nel 2020 un miliardo di viaggiatori e ha visto andare in fumo più di 120 milioni di posti di lavoro. E’ quindi tanta la voglia di ripartire che si respira alla Borsa Internazionale del turismo, inaugurata oggi con un convegno che ha visto la partecipazione del ministro del Turismo Garavaglia e del commissario europeo per il Mercato interno Thierry Breton. Dopo le cifre del disastro 2020 (-59,2% di flussi internazionali, -44,1% di turismo domestico) gli esperti indicano un orizzonte di ottimismo, confortati dall’andamento delle vaccinazioni e dalle misure di sicurezza che saranno intraprese a cominciare dal passaporto vaccinale, imminente per l’Europa e che l’Italia anticiperà alla metà di maggio. Breton ha parlato del Digital Green Certificate, che concede l’ingresso a tutti coloro che abbiano ricevuto un vaccino approvato dalla Ue, siano risultati negativi a un test o siano guariti dal Covid, e che è volto a facilitare i viaggi all’estero. “Sono fiducioso – ha detto – che questo sarà pienamente operativo entro la fine di giugno”. “Il governo deve mettere gli operatori del turismo nelle condizioni di fare bene, con le date certe e i protocolli chiari – ha sottolineato il ministro Garavaglia -. Per questo anticiperemo alla metà di maggio il lasciapassare europeo. Chi è più veloce ha la ripartenza più forte”. “Oggi è una grande data, si ricomincia a sognare – ha spiegato l’amministratore delegato di Fiera Milano, Luca Palermo – non potevamo non esserci come Bit per continuare a sostenere il turismo”. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati