Cronaca

Bimbo ucciso da auto, gip: ‘Indagato privo di umanità e pietà’

MILANO, 18 AGO – Nour Amdouni, il giovane arrestato per aver travolto e ucciso un bambino di undici anni a Milano il 9 agosto, fuggendo, si è dimostrato “totalmente privo di umanità e pietà in occasione del sinistro”. Così scrive il gip Fiammetta Modica nell’ordinanza di custodia cautelare che lo ha portato in carcere dopo alcuni giorni in cui era stato indagato a piede libero. Il giovane, drogato e senza patente, si era costituito alcune ore dopo, ma ulteriori accertamenti degli agenti della Polizia locale hanno evidenziato la sua pericolosità. Da qui il carcere. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati