Cronaca

Bimba precipitata: sveglia e sedata ma “prognosi riservata”

ANCONA, 02 MAG – Sono “stazionarie” le condizioni della bimba di 4 anni ricoverata dai ieri, ancora in “prognosi riservata”, nel reparto di Rianimazione pediatrica dell’ospedale Salesi di Ancona dopo che, secondo gli inquirenti, sarebbe stata gettata dalla madre – che aveva tentato il suicidio – da una finestra di casa al terzo piano, a Macerata, da un’altezza di una decina di metri. La madre 40enne è piantonata dalla polizia in Psichiatria a Macerata, in stato di fermo per tentato omicidio. La piccina è sveglia e cosciente, non intubata ma in analgosedazione. I medici del reparto, guidato dal primario Alessandro Simonini, sono “relativamente ottimisti” ma ancora è presto per esprimersi riguardo all’evoluzione delle condizioni della bimba e la prognosi resta per ora “riservata”. Tra le varie lesioni per “politrauma da precipitazione”, la piccola paziente, fanno sapere gli Ospedali Riuniti di Ancona, ne ha subito una “vertebrale ma senza interessamento mielico”. Un quadro clinico articolato, con contusioni polmonari bilaterali, pneumotorace, alcune fratture e ferite al collo, nel quale la prognosi resta per ora “riservata” e per il quale non si può parlare ancora di ‘fuori pericolo’, anche se i medici fanno trapelare un “relativo ottimismo”. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati