Cronaca

Berlusconi: la Corte di Strasburgo non si pronuncia

Caso chiuso senza sentenza

Attesa per oggi, la sentenza della Corte di Strasburgo sul caso di Silvio Berlusconi, decaduto dalla carica di senatore secondo quanto previsto dalla Legge Severino, non arriverà mai.

Non sapremo mai, dunque, se siano stati violati i diritti del leader di Forza Italia quando, con la legge Severino, è stato obbligato a lasciare il seggio in Senato nel 2013 con il divieto di presentarsi come candidato alle elezioni successive, comprese quelle dello scorso 4 marzo. La Corte Europea dei Diritti Umani ha deciso di chiudere il ricorso senza emettere una sentenza.

Tags

Articoli correlati