CronacaPrimo Piano

AUDIO – Nicosia, frase shock: morte Falcone e Borsellino “incidente sul lavoro”

L'esponente dei Radicali italiani è finito in carcere insieme ad altre quattro persone

È davvero scioccante l’intercettazione che vede protagonista Antonello Nicosia, membro del Comitato nazionale dei Radicali italiani, finito in carcere insieme ad altre 4 persone. Tra questi anche il capomafia di Sciacca, Accurso Diminio. È proprio con quest’ultimo che Nicosia al telefono definisce «incidente sul lavoro» la morte dei magistrati Falcone e Borsellino, uccisi dalla Mafia. In merito a Falcone, afferma inoltre che quando morì «non era nemmeno magistrato» ma politico. Nicosia, intercettato per mesi dal Gico della Finanza e dal Ros, definitiva il boss Matteo Messina Denaro «il nostro Primo ministro». Di seguito l’audio, pubblicato dall’ANSA.

Tags

Articoli correlati