Cronaca

Asia Bibi ha lasciato il Pakistan, l’avvocato: “è arrivata in Canada”

La donna ha raggiunto la famiglia dopo aver scontato 8 anni di carcere per blasfemia

Asia Bibi, la cristiana pakistana accusata di blasfemia e poi assolta, ha lasciato il Pakistan per ricongiungersi con la sua famiglia. Lo ha fatto sapere il ministro degli Esteri pachistano e sottolineando che “Asia è una cittadina indipendente e ha lasciato il Paese di sua volontà”. La notizia è stata poi confermata dall’avvocato della donna, Saif ul Malook, che ha fatto sapere che Asia Bibi “è arrivata in Canada”.

Nel 2010 Asia Bibi era stata condannata a morte per aver insultato il profeta Maometto durante un litigio con alcuni vicini di casa. La donna è rimasta in carcere dal 2010 al 2018, perlopiù in isolamento nel braccio della morte. La Corte Suprema del Pakistan lo scorso gennaio aveva respinto il ricorso contro la sua assoluzione, chiesto dagli islamisti ultraconservatori. A causa delle numerose minacce di morte ricevuto in questi mesi, ha ottenuto il permesso di lasciare il paese.

Tags

Articoli correlati