Cronaca

Armi, continua a crescere la spesa globale. Cina e USA in cima, Italia sale

Lo stabilisce il rapporto annuale dell'Istituto internazionale di Stoccolma per le ricerche sulla pace (Sipri). Nella top 5 c'è solo la Francia dei Paesi europei

Continua a crescere la spesa nel settore degli armamenti a livello globale, attestandosi a un +2,6% nel 2018 rispetto all’anno precedente e del +5,4 sul decennio. Lo stima l’Istituto internazionale di Stoccolma per le ricerche sulla pace (Sipri) nel suo rapporto annuale. Tra il 2009 e il 2018 solo tre Paesi sui 15 che spendono di più segnano una diminuzione: gli Usa (-17%) che restano tuttavia saldamente in testa nella classifica, la Gran Bretagna (-17%) al 7/o posto e l’Italia (-14%) che sale nel 2018 all’11/o posto dal 14/o con 27,8 miliardi di dollari. Nello stesso periodo, nota il Sipri, la crescita maggiore si registra per la Cina (+83%) e la Turchia (+65%), e Australia, Brasile, Canada, India, Russia (che per la prima volta esce dalla top5), Arabia Saudita e Corea del Sud (con una crescita stimata tra il 10 e il 40%). L’unico Paese europeo nella top5 del 2018 è la Francia, con una spesa di 63,8 miliardi di euro. Al primo posto gli Usa, poi la Cina, l’Arabia Saudita e l’India. (ANSA)

Tags

Articoli correlati