CronacaEconomia

Amazon, stop alle consegne in Lombardia per sciopero dei dipendenti

I sindacati denunciano carichi di lavoro eccessivi e straordinari non retribuiti: pronta la replica di Amazon

Amazon, stop alle consegne in tutta la Lombardia a causa dello sciopero dei driver previsto per quest’oggi: i driver infatti andranno si fermeranno e andranno a manifestare sotto gli uffici della sede italiana del colosso digitale. L’appuntamento è in piazza XXV aprile, a Milano, a partire dalle ore 10.00. Secondo quanto comunicato dagli organizzatori della protesta, per le ore 14.00 è atteso anche il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini.

Le motivazioni della protesta vengono spiegate dai sindacati, che in una nota affermano: “Torniamo a scioperare nella filiera di Amazon per denunciare i carichi di lavoro a cui sono sottoposti i driver, un sovraccarico che mette a rischio la sicurezza dei lavoratori e la qualità del servizio offerto. Le aziende in appalto per accaparrarsi qualche rotta in più spremono i dipendenti per consegnare tutto ciò che è stato loro consegnato, anche quando il furgone è colmo di pacchi“.

Pronta la replica di Amazon: “Per le consegne ai clienti ci avvaliamo di piccole e medie imprese specializzate e richiediamo che tutti i fornitori di servizi di consegna rispettino il Codice di Condotta dei Fornitori Amazon. Il numero di pacchi da consegnare è assegnato ai fornitori di servizi di consegna in maniera appropriata e si basa sulla densità dell’area in cui devono essere effettuate le consegne, sulle ore di lavoro e sulla distanza che devono percorrere“.

I sindacati, oltre ai carichi eccessivi di lavoro, denunciano anche una “resistenza delle aziende sulla retribuzione dello straordinario che loro stesse pretendono dai dipendenti, continui sotterfugi per aumentare la flessibilità e nessuna risposta sulle richieste avanzate dalle organizzazioni sindacali“.

Amazon precisa: “Circa il 90% degli autisti termina la propria giornata di lavoro prima delle 9 ore previste. Nel caso in cui venga richiesto straordinario, viene pagato il 30% in più come previsto dal contratto nazionale Trasporti e Logistica“.

Tags

Articoli correlati