Cronaca

Altra rapina, 12enne fermato a Milano quarta volta in 7 giorni

MILANO, 19 OTT – E’ stato ancora sorpreso a commettere una rapina il 12enne più volte arrestato a Milano per scippi e rapine di orologi a passanti. Il ragazzino, un migrante di origini marocchine senza parenti in Italia, è stato bloccato dai carabinieri in piazza Duca D’Aosta insieme ad altri tre giovani stranieri. Il 12enne, fermato tre volte in tre giorni la scorsa settimana e più volte affidato a comunità, non imputabile per la sua età, è stato bloccato insieme a un 18enne di origini libanesi dopo aver strappato un orologio dal polso di un turista facendolo cadere. Il 12enne è stato notato da una pattuglia dei carabinieri intervenuta per una contemporanea aggressione, sempre a scopo di rapina e sempre ai danni di un turista, nella stessa piazza antistante alla Stazione Centrale di Milano, teatro da tempo di questo genere di reati. Secondo quanto riferito dai carabinieri, il ragazzino avrebbe agito in compagnia di un 18enne libanese, che invece è stato arrestato. Il turista aggredito, un malesiano di 39 anni, ha cercato di difendersi dopo essere stato spinto a terra per strappare il suo orologio, e il parapiglia è stato notato dai militari che sono intervenuti mentre stavano ancora identificando altri due stranieri che poi sono stati arrestati per la stessa ipotesi di reato. Si tratta di un 24enne e un 19enne, entrambi con precedenti e senza fissa dimora, di origine marocchine, che alla stessa ora, le 23.30, dopo essersi avvicinati a un turista indiano di 36 anni, lo avrebbero afferrato per una gamba strappandogli dal collo la collana d’oro che indossava, del valore di circa 3.000 euro. Ne è nata una colluttazione nel corso della quale l’aggredito è riuscito a riprendersi la catenina, mentre i due sono sono stati bloccati dai militari. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati