Cronaca

Alto Adige, passi sotto 12 metri di neve. Le immagini

Proseguono i lavori di sgombero in vista dell'apertura estiva

Le eccezionali nevicate degli ultimi giorni hanno costretto a posticipare le aperture dei principali passi in Alto Adige. L’inverno qui è stato particolarmente ricco di precipitazioni. In questi giorni si sta lavorando sul passo Rombo, al confine con l’Austria, sul passo Stelvio, passo Stalle e passo Pennes. La neve riesce a formare muri di 10-12 metri. Sul passo Rombo, a 2.500 metri di quota, si è arrivati a misurare anche 21 metri di altezza della massa nevosa accumulata dal vento e dalle slavine.

“Ogni anno vanno rimosse montagne di neve. Il nostro servizio strade fa il possibile per preparare le nostre strade di montagna per la stagione estiva. Si tratta di un lavoro difficile ma anche pericoloso a causa del rischio valanghe”, sottolinea l’assessore Daniel Alfreider. Gli addetti ai lavori sono comunque fiduciosi di aprire i passi al transito entro fine maggio, al più tardi nei primi giorni di giugno.

Gli addetti ai lavori sul passo Rombo devono spostare circa 300.000 metri cubi di neve, strato dopo strato, solo sul versante nord tirolese. Una quantità di neve capace di riempire quasi 40.000 camion.

Tags

Articoli correlati