Cronaca

Accumoli, il sindaco: non abbiamo più i soldi per gli stipendi

Non sarebbero stati erogati i fondi necessari alla Regione Lazio

Il sindaco di Accumoli Stefano Petrucci ha descritto le condizioni critiche delle casse del comune. “Non siamo più in grado di pagare stipendi e tredicesime ai 21 lavoratori assunti a tempo determinato dopo il terremoto, con il decreto legge 189 del 2016 – ha detto all’ANSA – né ai 10 di ruolo che avevamo già in organico”. Al momento, quindi, il comune del Reatino che fu epicentro del devastante terremoto dell’agosto 2016 non è in grado di pagare gli stipendi e, dato che è dicembre, le tredicesime. Il primo cittadino di Accumoli ha spiegato: “Per i 21 lavoratori, dal giorno che sono stati assunti ad oggi, abbiamo speso circa 700mila euro che non abbiamo mai incassato”. Il mancato incasso dipenderebbe dal Commissario straordinario alla ricostruzione che, afferma Petrucci, “non ha erogato i fondi alla Regione Lazio”.

Tags

Articoli correlati