ItaliaPoliticaPrimo Piano

Crisi di governo, M5s-Pd scivolano su Rousseau: “Ok solo se voto positivo”

Intanto rischia di saltare anche l'incontro previsto in mattinata

Crisi di governo, dopo il nodo sul ruolo di Luigi Di Maio nasce un altro ostacolo tra M5s e Pd. Il leader pentastellato, infatti, ha invocato la piattaforma Rousseau ma i Dem non l’hanno presa bene. “Alla fine di questo percorso ci sarà una proposta di progetto di governo tra le forze politiche che intendono entrare in maggioranza”, scrive Di Maio su Facebook. “Prima che venga sottoposta al Presidente della Repubblica, questa proposta sarà votata online su Rousseau dagli iscritti del MoVimento 5 Stelle. Solo se il voto sarà positivo – chiarisce il vicepremier – la proposta di progetto di governo sarà supportata dal MoVimento 5 Stelle”.

Il Pd non sembra gradire questa scelta: “È solo un modo per prendere tempo – fanno sapere i Dem -, un altro elemento che complica la trattativa in corso”. Si tratta tra l’altro – osservano fonti Pd – “di uno sgarbo istituzionale” al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che al termine delle consultazioni deciderà se affidare l’incarico di governo. Alla luce di questo nuovo nodo, potrebbe saltare l’incontro tra le due forze politiche previsto per oggi alle 8.30.

Tags

Articoli correlati