ItaliaPoliticaPrimo Piano

Caso Siri, Conte revoca l’incarico

Il sottosegretario leghista è fuori dal Governo. La comunicazione durante il Cdm

Il presidente del consiglio Giuseppe Conte ha revocato le deleghe e l’incarico al sottosegretario Armando Siri. Il premier ha comunicato la revoca durante il consiglio dei ministri dopo circa due ore di discussione.

Ha vinto così la linea della revoca, sostenuta dal M5S. Durante il Cdm non c’è stata nessuna conta e nessun voto è stato chiesto ai ministri. Immediata la reazione della Lega che al termine del Consiglio dei ministri fa sapere di voler interrompere “litigi e polemiche. Ci sono tantissime cose da fare: FLAT TAX per famiglie, imprese e lavoratori dipendenti, autonomia, riforma della giustizia, apertura dei cantieri, sviluppo e infrastrutture: basta chiacchiere, basta coi NO e i rinvii”. Il vicepremier Luigi Di Maio ha tenuto immediatamente dopo la fine del Cdm una conferenza stampa in cui ha espresso soddisfazione per l’esito della spinosa vicenda. “Mi fa piacere non si sia andati alla conta- ha detto Di Maio- il nostro obiettivo non era avere una superiorità numerica né morale. Non è una vittoria del M5s ma degli italiani onesti”

Tags

Articoli correlati