CronacaItaliaPrimo Piano

Carola Rackete, oscurato murale Tvboy a Taormina. L’autore del gesto si giustifica

Il disegno ritraeva la capitana tedesca della Sea Watch con un bambino africano in braccio

Carola Rackete, l’ultimo murale di Tvboy dedicato alla capitata della Sea Watch è già stato danneggiato a Taormina. Volti oscurati con una bomboletta spray nera e un bigliettino, poi tolto, che recitava: “Noi stiamo con lo Stato italiano e la guardia di finanza, gli assassini in galera. Prima gli italiani e chi li difende. Grazio Matteo”. Il murale, intitolato ‘Santa Carola protettrice dei rifugiati’, ritraeva Carola Rackete con in braccio un bambino africano con il giubbotto di salvataggio.

L’azione è stata realizzata da un esponente della Lega, l’avvocato Giuseppe Perdichizzi, che su Facebook tenta di spiegare il suo gesto di “protesta”: “L’atto di indignazione contro il manifesto di Rakete di Taormina è un atto dovuto e spontaneo di liberi cittadini che non tollerano sul proprio territorio ipocrisie e atteggiamenti falso umanitari. Chiamare in causa Salvini e la Lega – spiega l’avvocato – come strumentalmente si sta facendo, rappresenta una ulteriore faziosità verso un esponente politico e il partito della lega estranei all’iniziativa”.

Tags

Articoli correlati

Leggi anche

Close