CronacaItalia

Calabria, risultava al lavoro e invece era in piscina. Arrestato impiegato

La Guardia di Finanza lo ha arrestato con le accuse di falsa certificazione e truffa ai danni dello Stato

Calabria – Risultava al lavoro e invece andava quotidianamente in piscina, arrestato un impiegato di un Istituto scolastico di Villa San Giovanni, in provincia di Reggio Calabria. L’uomo è stato arrestato dai finanzieri della Compagnia di Reggio Calabria con le accuse di false attestazioni o certificazioni e di truffa aggravata ai danni dello Stato. La Guardia di Finanza, dopo una serie di pedinamenti e attività di osservazione, ha verificato gli allontanamenti dell’uomo dal posto di lavoro nonostante fosse privo di autorizzazione. In alcuni casi le assenze sono state giustificate con autocertificazioni e certificazioni mediche risultate false, redatte usando indebitamente l’intestazione e le sottoscrizioni di una clinica cittadina. L’impiegato sarà punito dall’amministrazione di appartenenza con i provvedimenti previsti dalla legge “Madia” per l’interruzione del rapporto di impiego.

Tags

Articoli correlati