Intrattenimento

Violenza donne: Emma Dante, Opera Roma dedica ‘I dialoghi’

ROMA, 25 NOV – ”Vogliamo dedicare questo spettacolo alle martiri che sono state e continuano ad essere le donne. Speriamo che il pubblico possa usare questo teatro e quest’ opera per pregare per loro”. Emma Dante spiega con queste parole la decisione del Teatro dell’ Opera di Roma di legare alla giornata contro la violenza alle donne l’ anteprima giovani in programma questa sera del dramma di Francis Poluenc ”I dialoghi delle Carmelitane” che domenica 27 novembre aprirà la stagione del lirico capitolino. ‘Queste carmelitane parlano con se stesse e con Dio in un silenzio contemplativo che dovrebbe insegnarci tanto. Quella che durante la Rivoluzione francese era considerata una ‘inutile preghiera’ oggi dovremmo riprenderla e usarla contro questa violenza insopportabile e i femminicidi che purtroppo aumentano” ha detto la regista presentando lo spettacolo con il sovrintendente Francesco Giambrone e il maestro Michele Mariotti, che sarà sul podio. ”E’ un’ opera di donne – ha osservato Giambrone – e noi siamo un teatro che vuole avere sempre chiari i valori imprescindibili, regalare bellezza ed emozioni senza dimenticare quello che accade intorno a noi”. Il sovrintendente, nel ricordare che il 27 novembre sarà la data di apertura anche delle prossime stagioni, ha fatto sapere che la voglia del pubblico di tornare a riempire i teatri è confermata dall’ aumento del 10 per cento del numero degli abbonati nonostante le difficoltà e le incertezze. ”La nostra è una stagione coraggiosa – ha aggiunto Mariotti – che vuole suscitare la curiosità del pubblico. Apriamo con un’ inno alla libertà dei diritti sacrosanti delle donne e di ognuno di noi”. Alessio Vlad, direttore artistico dell’ Opera di Roma, ha ricordato che il dramma di Poluenc, tenuto a battesimo nel 1957 alla Scala, ”è uno dei grandi capolavori del teatro musicale del Novecento con uno dei finali più belli di tutta la storia dell’ opera”. Alla prima dei Dialogues des Carmélites, che sarà trasmessa in diretta da Radio3 e in differita alle 21:15 su Rai5, seguiranno quattro repliche fino al 6 dicembre. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati