Intrattenimento

Una festa di Roma pop, donna e internazionale

ROMA, 06 OTT – Le molte anime di questa sedicesima edizione della Festa di Roma (14-24 ottobre) sono quella femminile (22 registe nelle varie sezioni), quella pop (dalla serie tv di Verdone a quella di Muccino) e, ovviamente, quella internazionale (22 paesi rappresentati). Questa in estrema sintesi la manifestazione presentata stamani all’Auditorium da Antonio Monda, direttore artistico della festa, e Laura Delli Colli, presidente della Fondazione Cinema per Roma. Poca Italia, due soli film nella selezione ufficiale (anche nello spirito di Antonio Monda che ‘selezionare vale più di allargare’) ovvero: L’ARMINUTA di Giuseppe Bonito e PROMISES di Amanda Sthers con Favino. Invece, sempre sul fronte Italia, una nutrita rappresentanza di serie tv molto attese come: A CASA TUTTI BENE di Gabriele Muccino, serie Sky ispirata all’omonimo film; VITA DA CARLO di Carlo Verdone (Amazon Original); STRAPPARE LUNGO I BORDI di ZeroCalcare (Netflix) e, infine, il film nato per la piattaforma E NOI COME STRONZI RIMANEMMO A GUARDARE di Pif (Sky). E ancora tra gli eventi speciali di questa edizione che ha un budget di 4.165.000 (mezzo milione in più del 2020), I FRATELLI DE FILIPPO di Sergio Rubini e, per gli omaggi, quello per il novantesimo compleanno di Monica Vitti di Fabrizio Corallo: VITTI D’ARTE, VITTI D’AMORE. Sul fronte internazionale, grande apertura con THE EYES OF TAMMY FAYE Michael Showalter con Jessica Chastain (che sarà protagonista di un incontro ravvicinato) e Andrew Garfield che narra le vicende dei telepredicatori Tammy Faye Bakker e Jim Bakker, dalla loro ascesa fino agli scandali sessuali e finanziari e la definitiva rovina, e poi grande chiusura con ETERNALS (evento condiviso con Alice), il nuovo film Marvel Studios diretto dal premio Oscar Chloé Zhao. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati