Intrattenimento

Tv: Torna Fargo, la serie dal film cult dei fratelli Coen

ROMA, 15 NOV – La feroce faida fra due clan criminali di Kansas City, nel 1950 in lotta per ritagliarsi un pezzo del sogno americano, è al centro della nuova stagione di FARGO, la serie antologica creata da Noah Hawley (Legion, Lucy in the Sky), anche regista dei primi due dei nuovi episodi. Ispirata all’omonimo capolavoro del 1996 dei fratelli Coen (qui produttori esecutivi), la serie cult si fa gangster movie per la sua attesissima quarta stagione, che arriverà il 16 novembre su Sky Atlantic e in streaming su NOW TV (e sarà ovviamente disponibile On Demand su Sky). Chris Rock, Jason Schwartzman, Jack Huston, Ben Wishaw e Jessie Buckley, per un cast di stelle del cinema e della TV americani affiancate da ben quattro, apprezzatissimi attori italiani: Salvatore Esposito (Gomorra – La serie, Spaccapietre, Puoi baciare lo sposo), Tommaso Ragno (Il Miracolo, Lazzaro felice, La pazza gioia), Gaetano Bruno (Martin Eden, L’ora legale, Indivisibili) e Francesco Acquaroli (Suburra – La serie, Alfredino – Una storia italiana). Ambientata nel 1950 a Kansas City e narrata attraverso la voce della sedicenne Ethelrida Smutny – interpretata da E’myri Crutchfield (Radici, Amazing Stories) – la quarta stagione di Fargo ruota attorno a due organizzazioni criminali – una italiana e l’altra afroamericana – in lotta tra loro, che decidono di provare, attraverso un patto estremo, a stabilire una tregua e a spartirsi i proventi dei traffici illeciti. Per suggellare questa alleanza, Loy Cannon (Chris Rock) il capo della famiglia criminale afroamericana, cede il più giovane dei suoi figli, Satchel (Rodney Jones), al suo nemico Donatello Fadda (Tommaso Ragno), a capo della gang italo-americana. In cambio, Donatello cede il figlio minore Zero (Jameson Braccioforte) a Loy. Quando Donatello muore in ospedale a seguito di un intervento chirurgico di routine, la fragile tregua rischia di saltare. Josto Fadda – interpretato da Jason Schwartzman – raccoglie il testimone dal padre, ma i suoi sforzi per stabilizzare l’organizzazione sono resi vani dal fratello Gaetano (Salvatore Esposito), che nel frattempo si è unito alla famiglia a Kansas City dopo essersi distinto per crudeltà ed efferatezza in Italia. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati