Intrattenimento

Tv: nuovo ciclo Purché finisca bene, con Marcorè e Grimaudo

ROMA, 07 OTT – Dopo il successo delle prime 4 stagioni, ritornano le storie a lieto fine di Purché finisca bene, due nuove commedie per la televisione. Nuove storie che indagano con i toni leggeri della commedia brillante i limiti, i pregi e difetti della condizione umana alle prese con i problemi piccoli e grandi della contemporaneità. In onda su Rai1 alle 21.25, entrambi prodotti da Pepito Produzioni in collaborazione con Rai Fiction. Il 12 ottobre arriva “Digitare il codice segreto” con Neri Marcoré, Valeria Bilello, Paola Minaccioni e Gabriele Cirilli. Il 19 ottobre “Tutta colpa della Fata Morgana” con Nicole Grimaudo, Corrado Fortuna, Davide Iacopini, Claudia Potenza, Tecla Insolia. Digitare il codice segreto che vede alla regia Fabrizio Costa è incentrata sulla vita del protagonista Alberico Ferretti (Marcorè). Il dottore è un brillante psicologo divenuto famoso dopo aver riscosso un grande successo in seguito alla pubblicazione del suo libro. “Digitare il codice segreto” è il titolo del suo manuale. Tra le pagine vengono proposti metodi per curare il brutto vizio dell’avarizia: “la dura realtà, però, è che l’uomo è segretamente ed inguaribilmente tirchio – spiega l’attore marchigiano – che spiega che è la prima volta in 30 anni di carriera che gira nella sua regione di origine – spero sia una spinta per un luogo magnifico. Ora che è quasi divenuto una star delle vendite, il dottore deve cercare ogni modo per celare la sua vera natura di avaro. Questo per non compromettere la credibilità delle “chicche” consigliate nel suo libro”. Tutta colpa della Fata Morgana, con Nicole Grimaudo, è film tutto al femminile con un pizzico di magia, che mette in primo piano il ruolo delle donne in un contesto difficile normalmente dominato dagli uomini. Narra la storia di Gabriella, nata e cresciuta a Scilla. lavora al porto, ma ha il sogno di avviare un’attività tutta sua. “È una donna fiera, concreta, spiccia e fumantina. È sempre di corsa – spiega l’attrice – e affaccendata, ciononostante si prende cura – ogni tanto esagerando – e di sua figlia Maria (Tecla Insolia). Gabriella è una donna irruente ed energica, guardinga ma anche impulsiva, alla quale è sempre meglio non mettere i bastoni fra le ruote”. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati