Intrattenimento

Torna X Factor, Tersigni ‘mi ispiro a Fiorello’

ROMA, 14 SET – Un nuovo conduttore, l’attore Ludovico Tersigni, l’abolizione delle categorie e della distinzione di genere ed età, la conferma nel ruolo di giudici di Emma, Manuel Agnelli, Mika e Hell Raton: riparte da qui la nuova edizione di X Factor, da giovedì 16 settembre su SkyUno (e on demand su Sky Go e Now, con la serata di esordio in simulcast su Tv8). Quattro squadre che si comporranno solo in base alla proposta musicale (sempre più rock e meno rap) e alla progettualità artistica, nel segno della contemporaneità, la strada che il programma Sky prodotto da Fremantle ha sempre cercato e voluto. Niente pubblico nello studio di Cinecittà per le audizioni, per quella che – spiega la produzione – dopo una necessità dettata dal covid l’anno scorso è diventata una scelta creativa. In 12 arriveranno al live al Teatro Repower di Assago (Milano). “Io ce provo”, dice rivendicando la sua romanità Ludovico Tersigni, star della teen serie Skam Italia, che prende il pesante testimone lasciato, dopo dieci anni, da Alessandro Cattelan. “Non l’ho sentito, ma se capitasse gli chiederei tanto – continua il 25enne appassionato di musica al debutto da conduttore -. Mi sono ispirato allo stile di Fiorello: cercherò di portare sul palco quella luce e quell’energia. A mio zio Diego Bianchi (Zoro) invece non chiedo consigli di conduzione, ma di vita”. Tra risate, battibecchi e impegno, si sono ritrovati i quattro giudici: “è stato come ritornare in famiglia”, racconta Hell Raton. Tutti concordi nel ritenere l’abolizione delle categorie “un’opportunità”. “L’evoluzione e il cambiamento – spiega Emma – sono alla base di tutto. Ciò che rimane sempre saldo sono la passione e il talento”. Per Manuel Agnelli l’edizione di quest’anno è anche l’occasione “per raccontare quello che sta succedendo, mentre sta succedendo. Sarà un bellissimo quadro su come si sentono in questo momento i ragazzi, dopo quasi due anni di pandemia”. Mika sottolinea la contaminazione che i ragazzi hanno messo in evidenza “risultando più crudi e meno sintetici”. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati