Intrattenimento

Teatro alla Scala, salgono a 21 i positivi, uno in ospedale

MILANO, 27 OTT – E’ ricoverato in ospedale uno dei 21 artisti della Scala positivi al Covid. Si tratta di un membro del coro, il settore più colpito con 18 contagiati. Gli altri tre, invece, sono professori d’orchestra che suonano strumenti a fiato. Oggi il sovrintendente Dominique Meyer ha parlato della situazione con i sindacati e insieme hanno convenuto di convocare una riunione della commissione protocolli per capire cosa sia andato storto. Grazie alla collaborazione con il professor Giuliano Rizzardini, responsabile del dipartimento Malattie Infettive del Sacco, la Scala ha infatti realizzato una serie di protocolli per garantire il lavoro in sicurezza in tutti i settori del teatro. Nel caso di coro e fiati (gli unici che non possono tenere la mascherina) qualcosa è andato storto e adesso bisogna appurare se si è trattato di qualche negligenza o qualche passaggio da chiarire. “Non è facile obbligare tutti a rispettare le regole” ammette qualche lavoratore. In attesa di notizie sui ristori per il settore dello spettacolo e del risultato dei tamponi a tutta l’orchestra, la Scala ha come primo obiettivo garantire la prima del 7 dicembre, Un progetto su cui Meyer intende andare avanti in maniera prudente e soprattutto collegiale, motivo per cui nei prossimi giorni sarà convocata una riunione straordinaria del cda. “Sono sospese tutte le attività con il pubblico – ha spiegato Paolo Puglisi della Cgil – ma si conferma la preparazione della Lucia di Lammermoor” per l’inaugurazione, che forse sarà senza spettatori in sala ma con tutto il pubblico che può garantire la diretta Rai in mondovisione. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati