Intrattenimento

She-Hulk, l’avvocata che convive con i superpoteri

ROMA, 12 AGO – Passare dai problemi nel preparare cause come brillante avvocata nell’ufficio del Procuratore distrettuale a dover prendere lezioni speciali per imparare a controllare gli stessi ‘verdi’ superpoteri del cugino Bruce Banner /Hulk (Mark Ruffalo). E’ il percorso di Jennifer Walters (Tatiana Maslany, già interprete della serie cult Orphan Black), protagonista di She-Hulk: Attorney at law, la nuova serie Marvel diretta da Kat Coiro, ispirata dai fumetti creati da Stan Lee e John Buscema nel 1980, che debutta il 18 agosto su Disney+ con un nuovo episodio disponibile ogni giovedì. Nel racconto in nove puntate, che unisce fantasy, comedy e action, un bonus sono i cameo e le partecipazioni di altri supereroi e villain come Abominio (Tim Roth), Wong (Benedict Wong), Titania (Jameela Jamil) più varie sorprese. “Ho amato entrare nei panni di She-Hulk perché nella storia ci sono tanti elementi tipici dei personaggi Marvel, ma raccontiamo la protagonista anche nel suo essere una donna di oggi: dagli incontri con le app di dating, o mentre aiuta suo padre in casa, in piccoli teneri momenti di vita quotidiana” spiega sorridendo Tatiana Maslany, nella conferenza stampa internazionale in streaming. Seguiamo così l’avvocato Jennifer nei tentativi di conciliare, anche grazia all’aiuto della migliore amica Nikki (Ginger Gonzaga) gli impegni giornalieri con la sua nuova vita parallela, che il mondo viene a conoscere da subito. Il tutto in un corpo che quando si trasforma diventa quello di una superdonna (ovviamente verde) alta quasi 2 metro e mezzo dall’enorme potenza. Kat Coiro è una fan del personaggio sin da quando ha visto la copertina di un numero di She-Hulk da bambina in un’edicola, circondata da altri fumetti con protagonisti maschili: “Non sapevo ancora chi fosse ma mi aveva emozionato vedere una donna così potente e che prendeva il controllo di tutto” dice. Per l’ideatrice e head writer Jessica Gao “grazie anche alle sfumature nell’interpretazione di Tatiana Maslany, sentiamo She-Hulk in tutto anche nella sua dimensione più umana, di donna, nei suoi rapporti amorosi, famigliari, con gli amici”. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati