Intrattenimento

Sanremo: LRDL, raccontiamo la fine del mondo a modo nostro

ROMA, 18 GEN – La fine del mondo, tra pandemia e cambiamenti climatici, vista da La Rappresentante di Lista. Veronica Lucchesi e Dario Mangiaracina, dopo l’esperienza ricca di soddisfazioni di un anno fa con “Amare”, tornano al festival di Sanremo con il brano “Ciao Ciao”. Un racconto energico e sopra le righe dalle atmosfere dance anni Settanta: una giostra perfetta, un’apocalisse a colori, tra vertigine sociale e voglia di festa, in cui bisogna fare alla svelta i conti con la crisi generale in atto. Sullo sfondo due anni di coronavirus. “Ciao Ciao non parte dalla pandemia, non è quello lo spunto – racconta LRDL -, ma ciò che ti succede intorno in qualche modo ti attraversa, lo digerisci e poi lo ritiri fuori in forme diverse”. Lo scenario apocalittico, piuttosto, riprende quello del romanzo “Maimamma”, uscito lo scorso autunno. Un filo rosso che collega il libro e il brano sanremese che condividono l’universo narrativo e le tematiche, dall’eredità – disastrata – che abbiamo ricevuto a quella che lasceremo ai nostri figli, dall’ecologia al corpo. Temi da sempre cari al progetto nato nel 2011. “Rispetto all’anno scorso portiamo all’Ariston un nuovo aspetto de La Rappresentante di Lista. Chi ci conosce ritroverà qualcosa, chi si avvicina potrà apprezzare la nostra dimensione live”. L’anno scorso arrivavano da outsider, quest’anno devono confermare quanto ottenuto in questi mesi. “Ma non abbiamo niente da perdere e siamo più tranquilli: sappiamo cosa fare, cosa ci aspetta e non ci faremo travolgere da pensieri di classifica”. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati