Intrattenimento

Paul e Joanne, Roma celebra la coppia d’oro di Hollywood

ROMA, 10 OTT – Una coppia mitica di Hollywood, il gigante Paul Newman e sua moglie, l’attrice premio Oscar Joanne Woodward, davvero le ultime star del cinema della Golden Age e una passione di bambino diventata tenacia nel realizzare una monumentale opera da consegnare ai posteri, ai cinefili di ieri e ai giovani spettatori di oggi. E’ una chicca che arriva dal festival di Cannes, la serie Hbo Max presentata a Cannes Classics, THE LAST MOVIE STARS che dopo gli applausi della Croisette è pronta a ricevere quelli della Festa di Roma (13-23 ottobre), che ha scelto la coppia per il poster ufficiale della 17/a edizione. La serie viene presentata in apertura, diretta da Ethan Hawke e prodotta da Martin Scorsese. Una saga epica in sei episodi che poi a dicembre in esclusiva sarà su Sky e in streaming su NOW. Ethan Hawke, 51 anni, 4 candidature agli Oscar, è l’ex bambino con una passione maniacale per Newman, nata a 10 anni quando – ha raccontato – con la complicità del padre una domenica mattina saltò la messa per chiudersi in un cinema (“la mia chiesa”) a vedere Butch Cassidy and the Sundance Kid con Newman e Robert Redford. Ha coltivato questo culto per Paul nel corso degli anni ed ha convinto la famiglia ad affidargli un vero tesoro. Newman (morto nel 2008 a 83 anni) ad un certo punto della sua vecchiaia si era deciso a scrivere un libro di memorie, fece intervistare centinaia di amici e colleghi, ma poi decise di non portare avanti il progetto e bruciò tutti i nastri dopo che erano stati trascritti. La famiglia Newman ha dato quelle trascrizioni a Hawke – che ha definito il regalo “un’incredibile benedizione” – e Hawke ha fatto leggere le battute ad amici attori: Sam Rockwell nei panni del regista di Nick mano fredda Stuart Rosenberg, Zoe Kazan nei panni della prima moglie di Newman, Jackie Witte, Laura Linney come Woodward e George Clooney come Newman. La serie è davvero preziosa: non solo per le immagini della filmografia di Newman che scorre quasi senza interruzioni, ma anche per i racconti di prima mano, interviste d’archivio ai protagonisti come la prima moglie Jacqueline, alcuni registi come Martin Scorsese (anche coproduttore), Martin Ritt, Sidney Lumet. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati