Intrattenimento

Parenti, ora Le Iene poi a primavera nuovo programma

ROMA, 08 FEB – Al via da mercoledì 9 febbraio in prima serata su Italia 1, la nuova edizione de Le Iene con Teo Mammucari e Belén Rodriguez affiancati da un cast di giovani talenti: un’edizione più puntata sull’intrattenimento? ”Il nostro programma – spiega il patron Davide Parenti all’ANSA – è sempre passato dall’intrattenimento all’inchiesta e viceversa. È un formato di formati che contiene tutto, un caleidoscopio di cose. La nuova conduzione è stata voluta da Mediaset per dare un segno di discontinuità con il passato. Il programma non cambia, la sua forza sono sempre i nostri formidabili inviati che saranno alzati e presentati da Teo (un grande comico partito proprio con Le Iene) e da Belen, la vera novità dell’edizione di quest’anno”. Com’è finita con Alessia Marcuzzi? ”Alessia Marcuzzi è stata la nostra conduttrice per tantissime edizioni, in anni diversi. Consideriamo questo momento solo una parentesi, sono sicuro che in futuro Alessia tornerà a Le Iene”. E la Gialappa’s? ”Anche la Gialappa’s è stata con noi per gran parte della nostra vita televisiva, è sempre stata preziosa e spero fortemente possa esserlo ancora”. Cosa c’è da non perdere nella prima puntata? ”Molte cose, ma in particolare il primo servizio di Bastianich realizzato da Gaston Zama sul mondo delle cripto, che avrà al suo interno un grandissimo colpo di scena, un reboot di uno dei personaggi più chiacchierati della nostra storia. Non si può dire? “Sai mantenere un segreto?” Sì. “Anch’io”. Bene tra le Iene arriva appunto Jo Bastianich, l’uomo dai mille talenti, musicista conduttore esperto di cucina manager della ristorazione ora inviato speciale delle Iene, quale preferisce?”Oggi – racconta Bastianich all’ANSA – essere inviato speciale de Le Iene è il mio challenge personale, la mia sfida del momento, a cui voglio dedicarmi dando il 100%. Tutto il resto fa e farà sempre comunque, parte della mia vita e di ciò che sono.” Dopo queste sedici puntate? ” In primavera faremo gli speciali – conclude Parenti – un formato che ormai è diventato parte del nostro patrimonio, ed è previsto che il gruppo delle Iene lavori a un nuovo programma di approfondimento giornalistico, di cui presto spero potremo darvi notizie”. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati