Musica

Ticketone fa ricorso all’Agcom contro il bagarinaggio

Ticketone scende in campo contro il "secondary ticketing": la nominatività non risolve il problema

Ticketone è scesa in campo contro il “secondary ticketing”, il cosiddetto bagarinaggio, presentando un ricorso all’Agcom.
L’amministratore delegato Stefano Lionetti, in conferenza stampa a Milano, ha sottolineato che “è possibile eliminare il bagarinaggio, i siti sono pochi e conosciuti: abbiamo certificato con un notaio 180 pagine di offerte di biglietti rivenduti a prezzi maggiorati, per un concerto di Jovanotti il biglietto di 59,80 euro viene rivenduto a 190 e anche a 237, altri artisti anche 400 o 800 euro. Ma la nominatività non risolve il problema”.

Tags

Articoli correlati