MusicaVideo

Germania, Rammstein criticati per il video in cui si fa riferimento all’Olocausto

Bufera mediatica in Germania. Klein: "Attraversata una linea rossa"

Il gruppo industrial metal tedesco Rammstein è stato fortemente criticato per il video teaser pubblicato sul loro profilo Youtube. I Rammstein sono abituati alle provocazioni ma forse, questa volta, si sono spinti troppo in là. Il video, che già conta quasi un milione e mezzo di visualizzazioni, mostra alcuni membri vestiti da prigionieri dei campi di concentramento nazisti con un cappio al collo. Il video, di soli 35 secondi, ha suscitato una bufera mediatica in Germania.

Felix Klein, capo del dipartimento che combatte l’antisemitismo in seno al governo tedesco, non poteva che esprimere il suo disappunto per il video. “La messa in scena dei musicisti dei Rammstein, vestiti come detenuti del braccio della morte in un campo di concentramento, rappresenta l’attraversamento di una linea rossa”, ha detto Klein. “Se fosse solo un espediente per promuovere le vendite del nuovo album, penso che si tratterebbe di uso di cattivo gusto della libertà artistica”, ha aggiunto.

Il gruppo non ha ancora risposto alla raffica di polemiche che hanno seguito la pubblicazione del video.

Tags

Articoli correlati