Intrattenimento

Musica, morto a Madrid il cantautore cubano Pablo Milanés

L’AVANA, 21 NOV – Il cantautore cubano Pablo Milanés è morto ieri a Madrid all’età di 79 anni, per l’aggravarsi di patologie da lui sofferte da lungo tempo. Attraverso le reti sociali, un portavoce della compagnia artistica che lo promuoveva ha dichiarato: “Con grande dolore e tristezza, siamo spiacenti di informare che il maestro Pablo Milanés è deceduto questa mattina (ieri, ndr) a Madrid”. Nato a Bayamo, capoluogo della provincia di Granma, Milanés è stato una delle voci più note della canzone cubana, fondatore del Gruppo di sperimentazione sonora dell’Icaic dell’Avana e del movimento Nueva Trova insieme a Silvio Rodríguez e Noel Nicola. Il 13 novembre scorso il cantautore era stato ricoverato a Madrid, dove viveva dal 2017, e stava ricevendo cure mediche per la malattia oncoematologica di cui soffriva da qualche anno e che si era aggravata negli ultimi mesi. Nel 2014 era stato sottoposto a un trapianto di rene. Negli ultimi mesi, l’interprete di brani classici come ‘Yolanda’, ‘El breve espacio que no estás’ o ‘El amor de mi vida’, aveva dovuto cancellare diverse esibizioni programmate nell’ambito del suo tour Días de Luz. Il 21 giugno scorso si era esibito per l’ultima volta nello stadio sportivo dell’Avana, davanti a migliaia di persone che hanno intonato insieme a lui i brani delle sue più celebri canzoni. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati