Intrattenimento

Maneskin live a NY, concerto delirio modello Stones

NEW YORK, 28 OTT – Al motto di ‘Italy does it better’ i Maneskin superano a pieni voti il debutto musicale a New York. Con un concerto tutto esaurito al Bowery Ballroom a Manhattan dove la scatenata band italiana, formata da Damiano David (voce), Victoria De Angelis (basso), Thomas Raggi (chitarra) ed Ethan Torchio (batteria) ha mandato in delirio il pubblico per quasi un’ora e mezza. Con i loro stile genderless, vestiti di rosso e viola che non tema la sfida della scaramanzia, tra provocazioni e lanci tra il pubblico, i fab four italiani, la cui età combinata non arriva a cento anni, hanno portato alta la bandiera del rock italiano, dimostrando di avere tutti i titoli per diventare un successo a livello internazionale e fuori dai confini europei. Tredici brani in scaletta, più un bis, tra cui hit come ‘Zitti e buoni’ (con cui hanno trionfato a Eurovision), ‘Mammamia’, ‘In nome del padre’, ‘Beggin’ (cover della canzone resa famosa negli anni ’60 dal gruppo americano Four Seasons) i Maneskin si sono mossi sul palcoscenico con la stessa sicurezza e fiducia dei grandi del rock. Spontaneo associarli ai Rolling Stones con Damiano come un Mick Jagger di nuova generazione. E non a caso la band aprirà il prossimo 6 novembre a Las Vegas il concerto degli Stones. Con un percorso simile a quello dei Beatles, la band è sbarcata negli Stati Uniti ed è entrata nelle case di milioni di americani grazie al passaggio in uno talk show notturno, The Tonight Show Starring Jimmy Fallon, dove hanno eseguito ‘Beggin’ e ‘Mammamia’. Lo stesso fecero i Beatles nel 1964 presentandosi sul palco dell’Ed Sullivan Show e anche loro sbancarono in Usa grazie ad una cover, quella di ‘Twist and Shout’. Prima di esibirsi all’Allegiant Stadium di Las Vegas sullo stesso palco di un monumento del rock come i Rolling Stones, i Maneskin saranno il primo novembre al Roxy Theatre a West Hollywood a Los Angeles. E in serata la notizia che la corsa inarrestabile prevede ora anche la candidatura agli American Music Awards con Beggin’ nella categoria Trending Song. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati