Intrattenimento

Madame, sto facendo le vaccinazioni necessarie

ROMA, 04 GEN – Madame, coinvolta nell’indagine della procura di Vicenza su false vaccinazioni anti-Covid e tra i Big in gara a Sanremo, rompe il silenzio sui social. Spiega di essere “nata e cresciuta in una famiglia che per vari motivi ha iniziato a dubitare dei medici e della medicina tradizionale”, ammette “non solo” di non aver fatto “prontamente il vaccino del Covid”, ma anche di non avere “altri vaccini”, ma spiega di aver deciso – dopo aver appreso di essere indagata – di rivolgersi a un infettivologo che le ha prescritto le vaccinazioni “essenziali”. “Proseguo e proseguirò a completare tutte quelle necessarie per me e utili per gli altri”. “Mi sono presa del tempo per parlare di questo qualcosa di molto personale. Ci sono così tante cose da dire che non saprei da dove cominciare ma spero con tutto il cuore che qui troviate tutto”, scrive Madame, al secolo Francesca Calearo, 20 anni, ripercorre la vicenda raccontando la storia della famiglia, il suo percorso attraverso visite mediche, la decisione – “una volta fuori dal marasma della pandemia” – si “cominciare finalmente a documentarmi senza chiedere aiuti esterni. Noto da video, documenti, dibattiti, interviste che tutto ciò che mi dicevano i miei erano esattamente le teorie che sostenevano dei personaggi ignoranti in materia medica e chiaramente sopraffatti dalla paura”. Poi apprende di essere indagata: “Questa situazione mi urla in faccia che devo fare una scelta, prendere coraggio e fare la mia ultima mossa”. “Dopo una lunga chiacchierata con un medico infettivologo e una revisione delle mie ultime visite, lui mi prescrive una serie di vaccinazioni che reputa essenziali. Gli espongo ogni mio dubbio, lui pazientemente lo accoglie, mi risponde con disponibilità e io comprendo. Mi dà il contatto dei suoi colleghi del centro vaccinazioni e proseguo e proseguirò a completare tutte quelle necessarie per me e utili per gli altri. Grazie Dottore”, dice ancora Madame, che chiude con un invito, rivolto anche ai genitori: “informarvi a mente lucida, senza farvi prendere dal panico. Fidatevi delle persone giuste. Nessuno vuole il nostro male. Lottiamo tutti quanti in fondo per un solo motivo: stare in salute e stare tranquilli”. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati