Intrattenimento

‘La Traviata’ come un film, l’Opera di Roma fa il bis

(di Luciano Fioramonti) ROMA, 06 FEB – L’Opera di Roma fa il bis con la lirica messa in scena come un film. Dopo l’exploit dello scorso dicembre per l’inaugurazione della stagione con il successo del ‘Barbiere di Siviglia’ diretto da Daniele Gatti girato, nel Teatro Costanzi senza pubblico con la regia di Mario Martone, l’istituzione musicale della Capitale rilancia con ‘La Traviata’, sempre con il suo direttore musicale sul podio e con Martone che firma anche le scene nelle quali si muove il cast internazionale di interpreti prestigiosi formato da Lisette Oropesa, Saimur Pirgu e Roberto Frontali. Il nuovo spettacolo, anche questo registrato senza pubblico, sarà trasmesso da Rai3 in prima serata nel mese di aprile in una data ancora da stabilire. Il capolavoro verdiano, tratto da La Dame aux camélias di Alexandre Dumas figlio, è la quarta nuova produzione operistica realizzata dal Teatro dell’Opera dall’inizio dell’emergenza Covid dopo Rigoletto dell’estate scorsa al Circo Massimo e Zaide, di Mozart, tre mesi dopo al Costanzi. L’allestimento dell’opera su libretto di Francesco Maria Piave è impreziosito dai costumi di Anna Biagiotti e dalla fotografia di Pasquale Mari. “Senza il pubblico in teatro continuiamo a sperimentare nuove forme teatrali – ha detto il sovrintendente del Teatro dell’Opera di Roma, Carlo Fuortes -. Abbiamo chiesto a Daniele Gatti e Mario Martone, dopo il successo del recente Il barbiere di Siviglia, di lavorare ad una nuova produzione de La traviata di Giuseppe Verdi. Ed abbiamo rinnovato la proficua e fruttuosa collaborazione con Rai Cultura e con Rai3, che consentirà di allargare la platea del Costanzi a tutti gli italiani, anche a chi si accosta per la prima volta al teatro musicale”. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati