Intrattenimento

Imma Tataranni, Vanessa Scalera nel cuore del pubblico

ROMA, 10 NOV – Imma Tataranni – Sostituto procuratore, cui presta il volto la brava Vanessa Scalera, è un personaggio complesso che non ama perdersi in chiacchiere, insolito, a tratti ruvido, tagliente, ma certamente autentico nella ricerca della verità: l’eroina antiborghese nata dalla penna della scrittrice Mariolina Venezia è entrata nel cuore del pubblico. E i dati Auditel lo confermano: la fiction, ambientata a Matera, chiude in bellezza la prima fase della seconda stagione: ieri la quarta puntata ha conquistato su Rai1 5.142.000 spettatori pari al 24.4% di share, aggiudicandosi ancora una volta la prima serata. Premiata la scelta della Rai di mandare di seguito due episodi (lunedì aveva avuto 5.103.000 spettatori, battendo il Gf Vip). La seconda parte arriverà nel 2022. In media – stando alle elaborazioni dello Studio Frasi su dati Auditel – la serie ha raccolto 5 milioni 109 mila spettatori pari al 24.08% di share, guadagnando 350 mila spettatori e il 2.2% rispetto al 2019. La fiction è piaciuta soprattutto al pubblico femminile (28.68%, a fronte del 18.82% sugli uomini) e ai 55-64 enni (31.22%), che rappresentano lo zoccolo duro della tv generalista. Notevole il risultato sui laureati (28.97%) e sulla classe socio-economica più alta (28.71%). Scontato il boom di ascolti in Basilicata (46.59%), seguita da Campania (30.67%) e Molise (30.33%). Molto alto – segnala ancora lo Studio Frasi – il dato sulla coesione sociale, che indica il livello di ‘somiglianza’ tra il pubblico di una trasmissione tv e l’intera popolazione italiana: 79.3%. Commedia gialla in cui a fare la parte del leone sono le le battute fulminanti, il look della protagonista, l’ambientazione Matera, Imma Tataranni – Sostituto procuratore ha rovesciato i ruoli tradizionali nella fiction: piace anche perché risolve i casi che le vengono affidati, con metodi poco ortodossi. Ad accompagnarla nelle indagini è il maresciallo Ippazio Calogiuri (Alessio Lapice), ragazzo timido e insicuro con cui si instaura un rapporto di profonda complicità. Ma Imma è anche moglie e mamma e a casa la aspettano suo marito Pietro (Massimiliano Gallo), che è il suo esatto opposto, e sua figlia Valentina, alle prese con un’adolescenza ribelle. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati