Intrattenimento

Il Campiello Giovani a Bartolo Varsalona per ‘La Spartenza’

VENEZIA, 03 SET – E’ Alberto Bartolo Varsalona, 21 anni, con il racconto ‘La Spartenza’, il vincitore della 27/a edizione del Campiello Giovani, riservato ai giovani tra i 15 e i 22 anni e organizzato dalla Fondazione Il Campiello – Confindustria Veneto. “Sono molto emozionato. Finalmente ce l’ho fatta”, ha detto all’ANSA Varsalona, che è di Palermo. “Ci ho provato più volte, tra l’altro imponendomi sempre una serie di limiti. Scrivo utilizzando un’ampiezza linguistica che va dal dialetto al lirismo e quindi le scorse edizioni partecipavo limitandomi. Quest’anno era l’ultima occasione, perché ho 21 anni e mi sono detto: ‘scrivo un racconto libero’. Quindi sono doppiamente felice di aver vinto in questo modo. Penso che esista un’identità tra lettura e scrittura, non riesco a scrivere sulla pagina bianca, costruisco sul costruito. Ho bisogno di muovermi all’interno di modelli, alcuni che già riconosco, altri che verranno in futuro. Per ora leggo, faccio esperienza, poi spero un giorno di avere le forze di tradurlo sulla pagina scritta con tranquillità”. Scelto dalla Giuria dei Letterati, presieduta da Walter Veltroni, tra i cinque racconti arrivati in finale, Bartolo Varsalona è stato annunciato nel giorno della finale del Premio Campiello 2022. Il racconto La Spartenza “è caratterizzato da una notevole tensione linguistica che, pur con qualche turgore esibito, si riallaccia ad una nobile tradizione letteraria regionale e nazionale. La scrittura gioca tra italiano, dialetto e linguaggio aulico, dando voce ad una comunità di pescatori siciliani. A un tempo colto e popolare, il testo rovescia la prospettiva abituale della migrazione mediterranea” spiega la motivazione della Giuria. Assegnata inoltre la menzione speciale del Gruppo Giovani di Confindustria per il miglior racconto che ha trattato il tema della cultura di impresa, al giovanissimo Marcello Pagliantini, 17 anni, di Pianezze (Vi), per il racconto “Tu, esile filo d’erba” e il riconoscimento speciale per la sostenibilità sociale ed ambientale, assegnato dal Comitato Tecnico del Campiello Giovani, al racconto “Mamma neve” di Caterina Borini, 22 anni, di Cerea (Vr). (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati