Intrattenimento

Hit parade, Mace conquista la vetta con Obe

ROMA, 12 FEB – E’ una new entry e s’intitola Obe (acronimo di Out of body experience) il nuovo progetto discografico di Mace, pubblicato venerdì 5 febbraio per Island Records (Universal Music Italia), che ha conquistato il primo posto della classifica Fimi/GfK degli album più venduti in Italia, nel periodo dal 5 all’11 febbraio, totalizzando oltre 33 milioni di stream sulle piattaforme digitali. Un successo confermato anche da quello del singolo “La canzone nostra” con Blanco e Salmo, certificato Disco d’oro, al primo posto per la quarta settimana consecutiva della classifica dei singoli più scaricati in Italia. Il video ha esordito al numero uno delle tendenze di YouTube ed è nella top 10 dei video più visti, registrando oltre 5 milioni di views. Il brano domina le chart di Spotify, mantenendo il primo posto della classifica Top 50 – Italia e posizionandosi settimo in Viral 50 – Global. “La canzone nostra” è inoltre stabile nella Top 10 della classifica Earone dei brani più programmati dalle radio. Il tema dell’album è il viaggio, fisico e spirituale, e si snoda tra le 17 tracce del disco. Mace ha scelto di coinvolgere in questo viaggio tra gli altri Guè Pequeno, Salmo, Venerus, Blanco, Gemitaiz, Noyz Narcos, Franco126, Rkomi, Colapesce, Fsk Satellite, Ketama126, Psicologi, Madame, Carl Brave, Venerus , Rosa Chemical, Ernia, Samurai Jay, Geolier, Irama, Jlord, Fritz Da Cat, Darrn, Izi, Jack The Smoker, Jake La Furia. Secondo posto e secondo nuovo ingresso per “Medicine At Midnight” nuovo album dei Foo Fighters, il decimo disco della band, che quest’anno ha festeggiato 25 anni di carriera costellata da dozzine di Grammy, numerosi premi, riconoscimenti e concerti in tutto il mondo. L’album conquista il primo gradino anche nella classifica dei vinili più venduti. Terzo posto per Plaza di Capo Plaza, che perde una posizione. Stabile sul quarto gradino Famoso di Sfera Ebbasta. Mantengono il loro quinto posto anche i Pinguini Tattici Nucleari con l’album Ahia! (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati