Intrattenimento

Guenda Goria, tifo per mamma al Gf Vip e intanto sogno il ‘700

ROMA, 25 GEN – “Me lo avessero detto sei mesi fa, non ci avrei creduto: io a fare la supporter di mia mamma. Dopo aver passato tutta una vita a rimproverarla, da figlia, su mille cose, ora mi ritrovo 24 ore su 24 a difenderla, gestire i suoi followers. E’ proprio un destino avverso, una questione di karma…”. Si prende ironicamente in giro Guenda Goria, attrice, pianista, regista, doppia figlia d’arte ed ex concorrente del Grande Fratello Vip, il reality di Canale 5 dove a settembre è entrata in coppia con la madre Maria Teresa Ruta (il papà è il giornalista Amedeo Goria). “La più convinta a partecipare ero io – racconta all’ANSA -. Dico la verità: avevo il sentore che per lo spettacolo dal vivo quest’inverno sarebbe stato molto duro. Ed è andata ancora peggio. Il Gf Vip sarebbe dovuto finire a dicembre e in questi giorni ero già prevista in cartellone al Teatro Martinitt di Milano con una nuova commedia. Invece è tutto chiuso, con migliaia di tecnici, artisti, operatori senza stipendio da mesi”. Dinamiche di gioco e televoto l’hanno voluta fuori dalla gara anzitempo. Ma nel frattempo lei è nel cast di “Anime borboniche”, la commedia firmata da Paolo Consorti e Guido Morra disponibile su Prime Video distribuita da 102 Distribution. Una storia nella storia, girata tra le meraviglie tardo barocche della Reggia di Caserta, con una coppia in crisi (Susy Del Giudice ed Ernesto Mahieux) nel pieno della messa in scena di una ricostruzione storica settecentesca. “Interpreto una ragazza che per la ricostruzione storica veste i panni di una dama innamorata dell’arte – racconta la Goria – Vuole fare l’attrice e si fida di un artista millantatore. Un personaggio che un po’ mi assomiglia. Adoro quell’epoca e ho da sempre un’anima un po’ retrò”. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati