Intrattenimento

E’ stata la mano di Dio candidato ai Bafta

ROMA, 03 FEB – È stata la mano di Dio, il film di Paolo Sorrentino che racconta la sua adolescenza a Napoli negli anni ’80, è candidato ai Bafta, i cosiddetti Oscar inglesi, nella categoria miglior film straniero. Sono giorni importanti per il film: l’8 febbraio si saprà se il lungometraggio con Toni Servillo, Teresa Saponangelo, Luisa Ranieri, Renato Carpentieri e Filippo Scotti entrerà nella cinquina per il miglior film internazionale dopo aver superato la selezione della shortlist a dicembre. Ai Bafta Sorrentino sfida il giapponese Drive My Car di Ryûsuke Hamaguchi, Madri parallele di Pedro Almodóvar, Petite Maman di Céline Sciamma e il danese La peggiore persona del mondo di Joachim Trier. The hand of God ha avuto la nomination anche per il miglior casting. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati