Intrattenimento

Debutto da “attore” per Ferzan Ozpetek

ROMA, 22 SET – Debutto da attore, o quasi, per Ferzan Ozpetek. Dopo i Nastri d’argento e il David di Donatello al cinema, il regista delle Fate ignoranti e La dea Fortuna aprirà la nuova stagione del Teatro Ambra Jovinelli di Roma, mattatore in scena di “Ferzaneide – Sono ia!”, un viaggio sentimentale attraverso i suoi ricordi, le suggestioni e le figure umane che hanno ispirato molti dei suoi film (in prima nazionale dal 6 al 9/10). “Un regalo che Ferzan ci ha fatto un anno fa, quando ancora non si sapeva nulla di quel che sarebbe accaduto in stagione”, racconta la direttrice artistica del teatro, Fabrizia Pompilio. “Vorrei parlare alle persone che hanno incontrato il mio cinema, ai molti che hanno letto le pagine dei miei romanzi, agli altri ancora che hanno ascoltato l’opera lirica delle mie dame straziate d’amore, Aida Traviata Butterfly – scrive il regista nelle note dello spettacolo, di cui è anche autore -. Oltre un anno fa ho trasferito dal cinema al teatro le Mine Vaganti a me sempre care. E proprio su Mine Vaganti il sipario all’improvviso è calato dolorosamente. Insieme al produttore Marco Balsamo ho pensato di impegnarmi in prima persona per lanciare un segnale di ripresa del settore. Spero – prosegue – di portare lo spettacolo in date sparse in Italia. Questa volta sul palco ci sarò io solo, a incontrare il pubblico con il racconto della mia carriera artistica e del mio sentimento per la vita, la mia e quella degli altri. Negli anni ho sposato molte cause all’insegna del coraggio. Forse in questa parola è racchiuso il senso di quello che dirò sera dopo sera. Il coraggio di inseguire i propri sogni. Il coraggio di sfidare i pregiudizi. Il coraggio di essere felici. E sperare di tornare, finalmente, ad esserlo di nuovo. A teatro, al cinema, ai concerti, ai musei. Ovunque”. Parte dell’incasso sarà devoluto a Emergency. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati