Intrattenimento

Da Pelù a Tosca ed Ernia, al via il Mei 2020

ROMA, 01 OTT – Piero Pelù premiato per i suoi primi 40 anni di carriera e “per aver portato il rock alternative italiano ai vertici delle classifiche”; Tosca, come miglior artista in gara al 70/o Festival di Sanremo. E poi il talento di Colapescedimartino, che festeggia due volte, con il Premio Pimi – Migliori Artisti Indipendenti dell’anno e il Pivi al Miglior Videoclip Indipendente. E ancora, Galeffi, Ernia, Omar Pedrini con i 25 anni di 2020 Speedball, Gianni Maroccolo e Ghigo Renzulli (entrambi premiati per i 40 anni di carriera), fino a Santamarya (vincitori del Mei Superstage). Sono alcuni dei tanti protagonisti dell’edizione 2020 del Mei – Meeting delle Etichette Indipendenti, il più importante Festival della musica indipendente italiana, che quest’anno festeggia 25 anni e insieme, racconta l’ideatore Giordano Sangiorgi, spera di segnare il momento di svolta e ripartenza dopo il lockdown e la pandemia per tutto il settore musicale. In programma, tre giorni di concerti dal vivo, premiazioni, mostre, eventi online e meeting, che trasformeranno Faenza (RA) nella città della musica, dal 1 al 4 ottobre. Sarà anche l’occasione, prosegue Sangiorgi, per presentare “Stage!”, “coordinamento nato durante l’emergenza Covid”, che mette in rete e rappresenta molteplici realtà della scena artistica indipendente ed emergente italiana. Con oltre 10mila artisti e band dal vivo presentati in questi 25 anni, oltre a 5 mila realtà musicali coinvolte in expo e convegni e 1000 giornalisti (più di 100 dal resto d’Europa), “il Mei – aggiunge la cantante Tosca – è ed è stato importante perché ha dato accoglienza a una famiglia, la musica indipendente, che non aveva casa”. L’ingresso alla manifestazione è a offerta libera e quest’anno il Mei sarà anche online con il nuovo format MEI ExtraWeb. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati