Intrattenimento

Coma_Cose, con Nostralgia ci rifugiamo nel passato

ROMA, 14 APR – Reduci da un Festival di Sanremo che li ha visti outsider di successo con Fiamme negli occhi (disco d’oro in tre settimane), i Coma_Cose sono pronti a pubblicare il nuovo album, dal titolo Nostralgia (in uscita il 16 aprile per per Asian Fake/Sony Music). “Sono sei canzoni e un’outro, forse un lavoro un po’ vintage, ma volevamo fortemente che fosse così non per una presa di posizione ma per necessità narrativa”, raccontano Fausto e California (Francesca, all’anagrafe), coppia sul palco e nella vita. Nostralgia è un tuffo nel passato, nella vita vissuta nell’era pre-covid. “Per ritornare alle nostre emozioni, dopo un anno di sospensione causa pandemia, abbiamo ripescato nei nostri ricordi, anche per assolverci dagli errori fatti e guardarci con nuova consapevolezza. Per scrivere qualcosa di reale, siamo andati a scavare nel passato”. Ogni canzone è un capitolo della storia di rivalsa di Francesca e Fausto (che non rifiutano il confronto con Al Bano e Romina, “magari avere una carriera longeva come la loro”): una storia che li ha visti passare dalla rassegnazione di dover rinunciare alla musica, al riuscire a renderla il centro della propria vita. Nell’album ci sono la solitudine, la periferia, l’introspezione e l’autoanalisi. “Non è un disco sul lockdown, ma un lavoro che risente di quel tempo sospeso che permea tutto il racconto”. Il Festival è stato un punto di passaggio importante per il duo, passato in un sol colpo dal mondo indie al mainstream. “Sanremo per noi è stata una bella deviazione del nostro percorso, ma non siamo diversi da prima – rivendicano -. Essere liberi ed essere noi stessi è la più grande promessa che ci si possa fare. E poi indie o non indie è una differenza che ormai non ha più molto senso: con i social e le piattaforme è tutto sullo stesso piano”. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati