Intrattenimento

Cinema: quanta letteratura nella NY di Un anno con Salinger

ROMA, 03 NOV – Già al Festival di Berlino 2020, UN ANNO CON SALINGER (MY SALINGER YEAR), in sala con Academy Two dall’11 novembre, racconta il mondo letterario di New York degli anni Novanta con umorismo e dolcezza. A firma di Philippe Falardeau, regista candidato all’Oscar per ‘Monsieur Lazhar’ e tratto dal romanzo UN ANNO CON SALINGER di Joanna Rakoff (Neri Pozza), Il film ha come protagoniste la candidata all’Oscar Sigourney Weaver e Margaret Qualley, vista recentemente nell’ultimo film di Tarantino, C’ERA UNA VOLTA A… HOLLYWOOD e protagonista di MAID. Ci troviamo nella New York degli anni Novanta (anche se tutto è stato girato a Montreal). Qui, dopo aver lasciato l’università per seguire il sogno di diventare scrittrice, Joanna (Qualley) viene assunta come assistente di Margaret (Weaver), l’inflessibile agente letteraria di J.D. Salinger, schivo autore di un classico leggendario: IL GIOVANE HOLDEN. Il suo compito è quello di passare in rassegna l’enorme mole di lettere indirizzate al romanziere da tutto il mondo. Ma davanti alle parole emozionate dei fan, avviene un piccolo miracolo: Joanna si rifiuta di rispondere con l’impersonale lettera standard imposta dall’agenzia. E così, di nascosto dagli occhi severi di Margaret, la ragazza comincia a personalizzare le risposte con conseguenze imprevedibili, appassionanti, comiche e toccanti. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati