Intrattenimento

Cinema: Miller “Boseman finanziò una parte del mio compenso”

NEW YORK, 29 SET – Chadwick Boseman usò parte del suo compenso per pagare quanto richiesto da Sienna Miller per il suo ruolo in City of Crime (21 Bridges, 2019), l’ultimo film poliziesco in cui ha partecipato l’attore morto a soli 43 anni lo scorso 28 agosto a causa di un cancro. A rivelarlo la stessa Miller in un’intervista. “Chiesi una cifra alla quale la produzione non avrebbe acconsentito – ha spiegato -. Volevo una pausa dal set così mi dissi ‘lo farò solo se sarò compensata nel modo giusto’. E Chadwick donò parte del suo salario per compensare la cifra che io avevo chiesto. Mi disse che era ciò che meritavo di essere pagata”. L’attrice, che aveva il ruolo del detective Franke Burns, ha anche detto che Chadwick ci teneva ad averla nel film perché era un fan del suo lavoro e da parte sua la Miller voleva lavorare con lui. “Ti pagano per ciò meriti – continua la Miller citando Chadwick – è impensabile immaginare un altro uomo comportarsi allo stesso modo”. La disparità di salario tra uomini e donne nel mondo del cinema è uno degli argomenti da diverso tempo tiene banco a Hollywood. (ANSA)
(ANSA)

Articoli correlati