Intrattenimento

Chiude edizione streaming, vince Iran con Botox

ROMA, 28 NOV – Chiude il 38/mo Torino Film Festival, prima edizione diretta da Stefano Francia di Celle e completamente online, con la vittoria di BOTOX, commedia nera iraniana di Kaveh Mazaheri tutta al femminile e giocata tra tradizione e modernità. Il film si aggiudica anche la sceneggiatura andata allo stesso regista e Sepinood Najian. Premio speciale della giuria è andato invece a IDENTIFYING FEATURES della giovane regista e produttrice Fernanda Valadez con la sua storia di emigrazione che, tra l’altro, ha aperto il festival. Questi i due premi principali di questa edizione dei 12 film in concorso (divisi esattamente a metà tra registi e registe) e giudicati da una giuria tutta femminile. Nessun premio a REGINA di Alessandro Grande, opera tra dramma e thriller e unico film italiano in concorso. “Noi che lavoriamo molto con il cinema indipendente abbiamo capito che questa formula funziona specie per il pubblico che non è a Torino. Sappiamo ad esempio anche nome e cognome del professore che ha comprato il biglietto in Campania o in qualsiasi altro luogo. D’altronde – aggiunge – noi siamo un festival con pochissimi fronzoli che lavoriamo con film indipendenti che molto raramente trovano distribuzione per approdare in sala”. Spiega il neo-direttore artistico: “Oggi è un equilibrio delicato far convivere sala e streaming”. La 38/ma edizione del Torino Film Festival, nei suoi nove giorni di programmazione e 133 film programmati (di cui 64 lungometraggi, 15 mediometraggi, 54 cortometraggi), ha tenuto più che la prova della piattaforma digitale di MYmovies dove era possibile acquistare biglietti singoli o carnet. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati